L’Opinione del Direttore

Anzio

KatyaIl Sindaco di Anzio disponibile a assegnare locali per il Centro Anziani ad Anzio Colonia

Allora serve una più organica ridistribuzione di centri in tutti i quartieri

«Quanto prima metteremo a disposizione degli anziani di Anzio Colonia i locali comunali occupati dal Centro per l’Impiego che, nel frattempo, abbiamo deliberato di  trasferire nei nuovi locali ad Anzio Due».  Questo quanto dichiarato dal Sindaco di Anzio che il  mese scorso, aveva incontrato il Comitato Cittadino di Anzio Colonia con il quale sono state affrontate tutta una serie di iniziative tese a migliorare la vivibilità del quartiere dove, tra l’altro, l’Amministrazione ha avviato il progetto di raccolta differenziata porta a porta. 

Nell’ultimo incontro di giovedì scorso, il Sindaco Bruschini ha confermato al Comitato la piena disponibilità ad assegnare, agli anziani di Anzio Colonia, i locali comunali presso i quali potranno riunirsi e confrontarsi sulle varie problematiche del quartiere. E fin qui tutto a posto, ma  (perché c’è sempre un ma), mi chiedo: cosa diranno adesso gli anziani di Falasche nord, di Lavinio mare? E che dire a quelli di Lido dei Pini o di Cavallo Morto, che non hanno, neanche il servizio bus per portarli ad Anzio?  Anzio Colonia ormai è diventato un quartiere ben collegato con Anzio centro con treno e bus. Per non dimenticare che a pochi metri di distanza, dal posto dove dovrebbe venire il Centro Anziani, c’è una realtà, “Il Circolo dei Marinai”, che di fatto funge da ritrovo ricreativo e sociale per anziani. Allora si potrebbe migliorare questa di realtà invece di fare un Centro Anziani ex novo. E ancora si potrebbe studiare una più equa distribuzione di centri sociali per anziani su tutto il territorio comunale in base ad effettive necessità. Anche perché tutti gli anziani, hanno diritto di vivere la propria condizione in serenità, sia quelli di Anzio Colonia, sia quelli di Cavallo Morto, sia quelli di Falasche.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 21 Ottobre 2011 11:01)